Un mattone per GUA: Risultati delle Selezioni

Cari scrittori,CoY-295x300
come già saprete dai comunicati che abbiamo divulgato nel gruppo ufficiale di Facebook “Il Salotto Letterario Virtuale” (https://www.facebook.com/groups/SalottoLetterarioVirtuale/) ci siamo scusati, e cogliamo nuovamente l’occasione per rinnovare le nostre scuse, per i continui rinvii e per per l’attesa.

Ora possiamo dire con assoluta certezza che: le selezioni sono giunte al termine!
Per chi ancora non lo sapesse e non avesse seguito tutte le vicende, abbiamo purtroppo riscontrato delle gravi scorrettezze da parte di alcuni autori (alle quali non eravamo sinceramente preparati, visto anche il fine ultimo di questo progetto). La cosa ci ha costretti a svolgere minuziosi controlli in tutti i testi per essere sicuri di arrivare ad un prodotto buono sotto ogni punto di vista.

Quali sono state queste scorrettezze, vi chiederete? Rispondere alla domanda è umiliante e imbarazzate anche per noi, ma molto semplice: ci sono stati autori che hanno copiato. E con copiato si intende inserito del testo che non è di loro proprietà, il più delle volte proveniente da siti internet di facile reperibilità. E tutto questo nonostante abbiano firmato digitalmente di proprio pugno e inviato il copyright della loro opera. E nel copyright la prima frase è: “Io sottoscritto dichiaro che l’opera in allegato è inedita e di mia esclusiva proprietà.”. Questo non solo è perseguibile penalmente come truffa e plagio, appropriazione indebita di contenuti, ma è anche moralmente ASSOLUTAMENTE INTOLLERABILE.

Oltre a questo sconveniente contrattempo, il nostro lavoro di selezione è stato rinviato, e ripeto RINVIATO, il nostro ingranaggio non si è mai fermato, per i seguenti motivi:

  1. Ampliare la possibilità a un più vasto bacino di partecipanti
  2. Concomitanza con le vacanze estive e sovrapposizione con altri impegni

Detto questo il progetto ha subito uno slittamento temporale MA NON È FERMO e non si fermerà. Ma dato che la responsabilità di una buona riuscita è in primis nostra (e in seconda battuta dell’onestà delle persone), abbiate pazienza e non demordete.

I mezzi di verifica delle scorrettezze sopra citate non sono tanti e purtroppo nemmeno infallibili, però noi ci abbiamo messo tutta la buona volontà e speriamo comunque di fare un ottimo lavoro; non solo per il progetto in sé, ma anche per tutti coloro che ci hanno creduto, ci credono, e che si sono comportati in modo corretto.

GLI AMMESSI:
Detto questo siamo orgogliosi di potervi annunciare gli autori ammessi alla fase di editing:

    African Kids

  • ARECCHI ALBERTO [Abdi]
  • CALANCHINI LORENZO [Felipe]
  • DAMIANI ILARIA [La donna che salvò Ghedi]
  • DI BLASIO DAVIDE [Il tesoro sbagliato]
  • IESARI VALENTINA [Nuova terra]
  • LONGO PATRIZIA [Chiudi gli occhi e respira]
  • LUCI DIEGO [Barra!]
  • MANZO LUCA [Un Africa non ancora nata]
  • MOLITERNI BIAGIO [Lucienne]
  • PAPAGNO MICHELA [La sposa bambina]
  • PESSIONE RAFFAELLO [La gazzella]
  • SORBERA ENZO [Funziona sempre]
  • TORTORA SONIA [Il colore dei sogni]
  • TRANFICI ANNARITA [Pagine dall’Africa]
  • TROVATO LUCA [Abbraccio di pace]
  • URBANO SARA [Un nuovo fratello per mio fratello]
  • VIGGI MARCO [Colonnello]

Complimenti ai selezionati. I fortunati presenti nell’elenco qui sopra verranno contattati via e-mail nei prossimi giorni per poter iniziare la FASE 2 che consiste nell’editing dei racconti. I suddetti riceveranno l’analisi del racconto: la media voto ottenuta, l’esito decretato dall’opinione dei giudici, una succinta critica a caldo e una più profonda analisi costruttiva utile per capire le modifiche da apportare al fine di rendere il racconto migliore e quindi pubblicabile.

Grazie.
La Redazione di “Un Mattone per Gua”

PS: A TUTTI i partecipanti verrà inviata una e-mail in segnalazione di questo articolo che riporta i risultati.

13 commenti su “Un mattone per GUA: Risultati delle Selezioni”

  1. Leggendo i titoli, a quanto sembra sono stati selesionati solo i soliti racconti-cagate per medio integrati. Niente degrado, niente disagio. Nulla che si possa discostare da quello che i più possano intendere come “normalità”.

  2. Scusa Sgining,
    ma tu li hai letti uno per uno i racconti? Non credo proprio! Qualcosa mi dice che tu hai partecipato, ma non sei stato selezionato… sbaglio forse?
    Non preoccuparti, ci saranno altre occasioni anche per te.
    Ciao.

  3. Non è una questione di selezione perché sono stati scelti i racconti pubblicabili, quelli che raccontano qualcosa. Purtroppo nessun autore si è discostato da quella che tu chiami “normalità”. E sì che ho pubblicato più volte l’annuncio in gruppi di scrittura horror, urban fantasy, sci-fi, steampunk e in gruppi di persone che si definisce anormale e contro tutto.
    Purtroppo non abbiamo ricevuto risposte.

  4. Spiace leggere il primo commento perchè ha definito i racconti in maniera poco educata senza avere nemmeno rispetto per gli autori tra cui ci sono anche io.
    Grazie a chi mi ha selezionato per avermi dato la possibilità di contribuire a questo progetto….

  5. Approfitto per ringraziare anche io di tutto. E’ stato molto emozionante scrivere un racconto per questa selezione, é emozionante essere qui e sono entusiasta che mi abbiate dato la possibilità di proseguire.

  6. Grazie a tutti e sono felicissima anch’io del risultato ottenuto.
    Complimenti per il lavoro che avete svolto e per il grande regalo della scheda tecnica che farete a tutti noi!
    A presto.
    Sonia

    PS Se i libri si valutassero dai titoli buona parte dei grandi nomi presenti in libreria non venderebbero nulla, quindi stia sereno il caro Sgining… perchè se i racconti sono stati scelti forse del materiale buono lo troverà leggendoli!

  7. Complimenti a tutti i selezionati! ^_^ Credo che la giuria abbia selezionato come di dovere. Io non sono stata ammessa e mi dispiaccio molto. Mi ci è occorso parecchio tempo per scrivere il mio racconto, lungo, onestamente. L’avevo dato in lettura ad autori amici selezionati, a loro piaceva molto. Il parere è soggettivo, quello della giuria insindacabile. Evidentemente non sono riuscita a trasmettere nulla con la mia storia. Sono contenta che il progetto si farà, questo conta.
    Marina Paolucci

  8. Sono molto grata di essere stata ammessa per la pubblicazione.
    Ma, soprattutto, grazie perché scrivendo questo racconto ho conosciuto una realtà che non avevo quasi mai neppure immaginato: un progetto che mi ha aperto mente e cuore.
    Grazie!
    Ilaria

  9. Mi fa piacere l’ammissione (ah, la vanità), ma ancor di più l’aver potuto contribuire materialmente al progetto. Il mio non sarà sicuramente un racconto straordinario, ma se davvero riuscisse a far posare un mattone o alleviare un po’ di sofferenze, ai miei occhi diventerà prezioso.
    Ciao a tutti e ci vediamo … nel salotto 🙂

  10. Onestamente non mi aspettavo di essere ammessa. Quindi grazie e complimenti a tutti questa è una bella occasione per scrivere e fare anche del bene. Non ho capito il concetto di normalità citato nei primi commenti, ma non so quanto sia normale per il nostro contesto bambini soldato e bambine date in spose a uomini. Per citare giusto un paio di cose, le più grosse. Ma ripeto, non sono sicura di aver capito a cosa ci si riferiva in quei commenti.

  11. Sono molto felice di essere stata selezionata. Il mio racconto è “normale”, spero non troppo banale.Il fine benefico di questo progetto ha rappresentato la molla che mi ha convinto a partecipare al contest,con qualche difficoltà,perché ho passato diversi giorni a documentarmi. Se il mio “modesto lavoro” può servire alla causa, bene, ne è valsa sicuramente la pena. Ringrazio gli organizzatori del concorso 🙂

I Commenti sono chiusi.