Cosa mi consigli? My writer’s toolbox


Quando mi confronto con gli esordienti molto spesso mi viene fatta una domanda tipica o comunque si giunge in qualche modo ad un argomento piuttosto spinoso:

Quali manuali mi consigli?


Ci sono un’infinità di siti, libri e consigli e un sacco di modi per reperirli. Considerato che mi trovo a rispondere sempre alla stessa identica domanda con noiosissime sfilze di elenchi di siti e titoli di manuali proverò in questo articolo a raccoglierli tutti. Magri più avanti ne farò una pagina da tenere sempre in evidenza.

PS: Non mi dilungherò sui perché. Non spiegherò quindi l’utilità dei manuali, né l’indubbia efficacia che hanno sulla scrittura cose come la sete di conoscenza e la voglia di miglioramento. Illustrare perché bisognerebbe perseguire la ricerca di perfezione, esercitarsi e sperimentare non è lo scopo di questo articolo. Dirò solo che non è cosa buona prendere posizione definitive: mai dire mai. A molti, come anche a me diversi anni fa, capita di dire: “non cambierò mai stile, io scrivo così”. Poi si apprendono tecniche, si sperimenta, si fa esercizio e magari si trova uno stile di scrittura che piace di più; a voi, di conseguenza, piacerete di più e a chi vi legge.

Per quanto riguarda la manualistica consiglio anzitutto il blog “Vibrisse” di Giulio Mozzi http://vibrisse.wordpress.com.
  All’indirizzo http://vibrisse.wordpress.com/inventare-e-raccontare-storie/ si può trovare un corso molto utile e ben realizzato in 17 video-lezioni sulle basi dell’approccio alla scrittura artistica. È molto interessante perché tocca molti argomenti che stanno alla base della preparazione e dello sviluppo di una storia.
   Sullo stesso blog si trovano tante cose utili e tra tutte segnalo la vecchia edizione dell’utilissimo ‘manuale’ “(Non) un corso di scrittura e narrazione” scaricabile gratuitamente in pdf all’indirizzo http://vibrisse.wordpress.com/2009/03/25/non-un-corso-di-scrittura-e-narrazione-ma-qualcosa-di-peggio/.

Alcuni piccoli manuali e suggerimenti li trovate anche sul mio blog nella pagina che trovate nel menù in alto “Scrittura artistica” o all’indirizzo http://michaelrigamonti.altervista.org/blog/scrittura-artistica/

La manualistica molto più tecnica è quasi totalmente in inglese, ma c’è anche qualche eccezione e della buona manualistica italiana. Molti dei manuali che elencherò sono facilmente reperibili in pdf cercando su google:

  • “Characters and viewpoint” (“I Personaggi e il Punto di Vista”) e “How to Write Science Fiction and Fantasy” (“Come Scrivere Fantascienza e Fantasy”) di Orson Scott Card. Due libri cardine; il primo tratta argomenti di vitale importanza come il punto di vista narrativo e la creazione e caratterizzazione dei personaggio che si muovono in una storia. Il secondo è incentrato più sulle tematiche di genere fantasy e fantascientifico, ma la gran parte dei consigli che Card dà sono estensibili a tutti i generi;
  • “On Writing: Autobiografia di un mestiere” (“Sulla Scrittura”) di Stephen King. Questo libro mescola la saggistica autobiografica alla manualistica di settore ed è molto ben fatto e utile;
  • “Story” di Robert McKee. È un libro pensato per sceneggiatori, ma contiene una molteplicità di consigli validi per strutturare una storia in generale;
  • “The Writer’s Handbook” (“Il Manuale dello Scrittore”) e “The Writer’s Market” (“Il mercato dello scrittore”). Pubblicati da vari scrittori (http://www.thewritershandbook.com/) ogni anno ne vengono stampate delle nuove edizioni. Sono utili perché contengono svariate informazioni e saggi di esperti del settore sul mondo dell’editoria, su come migliorare la proprio scrittura, come vendere un libro e come trovare l’ispirazione;
  • “The Chicago Manual of Style” (“Il Manuale dello Stile di Chicago”) una guida completa all’editoria;
  • “Plot (Elements of fiction writing)” (“Come dare il giusto ritmo alla narrazione e sviluppare un intreccio originale, solido e coerente”) di Ansen Dibell. Interessante trattato che espone tutto quello che c’è da sapere sul ritmo, sulla trama e sulla sua organizzazione;
  • “Description” di Monica Wood. Un manuale completo ed esaustivo per imparare a scrivere descrizioni efficaci.

Siti e Blog:


Singoli articoli:

6 commenti su “Cosa mi consigli? My writer’s toolbox”

  1. Dovere cara Aislinn, semplicemente dovere. Grazie a te per i tuoi articoli sempre utili e accattivanti! ^_^

  2. Grazie per la segnalazione Crystal e forse volevi dire che hai aggiustato un po’ il tiro 😀

    Comunque quel blog non mi sembra così serio e l’autrice, leggendo due articoli a casa, è piuttosto carente riguardo le regole di buona scrittura. Non mi sento di consigliarlo.

  3. si, un po’,ho scritto di fretta dal cellulare 😀
    le autrici sono due, io comunque sono convinta che si possa trovare del buono in tutto 😉

  4. Sicuro che si può imparare da tutto. Però da quello a consigliarlo come sito di riferimento il passo è troppo grosso. Leggere i riferimenti che ho lasciato in questi articoli è sufficiente per capire le basi.
    Certo, in quel blog ho trovato anche cose interessanti (“Se conoscete qualcuno noto per essere severo nei giudizi e che non si lasci influenzare dai legami d’amicizia, invitatelo a leggere il vostro racconto.” ecco questa mi piace, e mi piace anche il discorso della veridicità dei romance e dei sistemi di magia, anche se è un argomento trattato in maniera troppo specifica), ma il primo link che ho aperto sulle correzioni mi ha lasciato un po’ così. Esplorerò meglio 😉
    Grazie comunque per la segnalazione.

I Commenti sono chiusi.